Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2014

Lo Stato democratico governa e tutela tutti anche i fuorilegge

Il sole scalda tutti. E lo Stato è il sole di tutti i cittadini. Belli, brutti, buoni o cattivi ma sempre cittadini. Allora perché, viene da dire, sono solo in due a decidere quale strumento applicare per le rappresentanze parlamentari future?
Renzi e Berlusconi hanno deciso niente preferenze e sbarramenti alti che precludono, teoricamente, l'accesso in Parlamento dei piccoli gruppi politici e degli ipotetici fantocci nelle mani della malavita che assegna voti e preferenze.
Renzi e Berlusconi, per motivi differenti, sono fuori dal Parlamento ma la loro arroganza decisionale condiziona la vita democratica del Paese.
Si diceva all'inizio: il sole scalda tutti. Anche i delinquenti!
In una Repubblica che si rispetti i Governatori di anime dovrebbero prestare maggiore attenzione alle pecorelle smarrite. E per far ciò non serve l'inasprimento delle leggi e delle pene ma l'ascolto pedagogico e la messa in campo di strategie culturali idonee al recupero delle persone, special…

Fiat se ne va e Letta è fiducioso

E venne il giorno della verità. Marchionne e soci scoprono le carte. La fiat diventa fca vale a dire "fiat chrysler automobiles nv" e sposta la sede legale in Olanda e quella fiscale in Gran Bretagna.
Sede legale, quindi ad Amsterdam e domicilio fiscale a Londra. In Italia, a Torino, se tutto va bene rimarrà il museo del Lingotto. Però, non so come e neanche perché, il presidente del Consiglio Enrico Letta, oltre ad essere assolutamente convinto ( e di questo ci siamo convinti tutti) che la vicenda Fiat abbia cambiato completamente gli orizzonti e i confini ai quali eravamo abituati, adesso la Fiat è un attore globale e non più nazionale.
"La questione della sede legale e' assolutamente secondaria - ha aggiunto durante la conferenza stampa dopo l'incontro con il presidente della Commissione UeJose' Manuel Barroso a Bruxelles - quello che conta sono i posti di lavoro, il numero delle macchine vendute e la competitività e globalità" del gruppo, "a…

Imu, Bank italia, legge elettorale è ora di chiudere le danze

Mentre divampa la guerra sulla legge elettorale la banca d'Italia fa trapelare una notizia per niente positiva per i contribuenti: se il governo non fa passare il decreto sull'IMU si dovrà pagare anche la seconda rata che dovrebbe essere coperta attraverso un intervento fiscale su banche e assicurazioni.

Siamo alle solite! Questi sciagurati che sono al governo sanno solo parlare e approvare i decreti che interessano a loro.
Sia chiaro, non mi riferisco alla rata IMU ma alla serietà e competenza che li contraddistingue dal resto dei dirigenti degli altri Paesi. Qui da noi le lobby, le amicizie particolari sono al di sopra del bene comune. E il dibattito sulla legge elettorale ne è la prova certa.
È chiaro a chiunque: si tratta di riformare una legge dello Stato, buona o cattiva ma pur sempre legge che ha lasciato governare cittadini di dubbia cultura politica.
Il dibattito è inesistente in Parlamento. Anzi è un out out di due signori che dicono di rappresentare la fetta più g…

Mastrapasqua chi?

"mastrapasqua, chi è costui?"
Rispunta il caso “Mastrapasqua” l'uomo che non deve chiedere mai da 1milione di euro al mese. Il manager unico al mondo dalla bravura mostruosa che lo vede impegnato nei posti di comando maggiore in Italia: 25 per l'esattezza! E tutte con rilevanza sociale e economica per lo Stato italiano.
In odore di conflitto d'interesse, come direbbe qualcuno, nei diversi panni di controllato e controllore, Antonio Mastrapasqua, presidente dell'Inps e con altri 23 incarichi in aziende pubbliche e private, tra le tante è anche vicepresidente di Equitalia, la famigerata azienda di riscossione tributi voluta dal governo Berlusconi, è accusato di aver «gonfiato» rimborsi al Servizio sanitario nazionale da parte dell'Ospedale Israelitico romano, di cui è direttore generale. Secondo un'indagine dei Nas dei Carabinieri, la frode ammonterebbe a 85 milioni.
Riepilogando: Presidente Inps e dell'immobiliare Idea Fimit, vice presidente esec…

Truffe e malcostume, la GdF scova 3435 finti poveri

Bene! La guardia di finanza ha snidato 3435 finti poveri!!! ma non confondiamo i furbi, anche se sono tantissimi, con quanti, poveri, lo sono davvero.
Secondo la notizia diramata dalla GdF nell'anno appena concluso, la truffa complessiva pare si aggiri attorno ad 82 milioni di euro.
Ottantadue milioni di euro bruciati da 3.435 finti poveri che, pur non avendone alcun diritto, hanno usufruito di sconti su asili nido, mense scolastiche e libri di testo, servizi socio-sanitari a domicilio, agevolazioni su luce, gas, trasporti, PIU' 389 falsi invalidi scoperti sempre nel 2013, più 4.210 casi di truffe nel lavoro agricolo, 445 casi di frode agli assegni sociali, In tutto nel 2013 sono spariti dalle casse dello Stato 5 miliardi a causa di sprechi nella pubblica amministrazione e di truffe ai finanziamenti nazionali e comunitari. Sono oltre 19 mila, sempre secondo la GdF, i soggetti segnalati all'autorità competente.
I militari hanno dunque arginato sprechi e bloccato frodi. Sp…

Politica e mercato dell'arte stesso modus operandi

Nonostante le pendenze giuridiche Berlusconi è in crescita. Lo dicono i sondaggi. E la sinistra è in calo. Come mai?
E mentre un tempo, forse, non sarebbe andata così perché le ideologie delineavano le aree politiche e condizionavano gli interventi; oggi sembra essere davanti a uno spartiacque sociale ben definito da tutt'altra natura. Non destra o sinistra ma qualcosa di macchinoso privo di confini ideologici che affonda le radici tra Stato e antistato che pesca nei malumori popolari dei campi opposti.
La nuova area collocata a sinistra agita lo spauracchio della destra autoritaria acchiappa tutto e indica il male nel suo esponente maggiore: Berlusconi dimenticando che Berlusconi è il risultato delle politiche passate fatte di inciuci e accordi discutibili.
Berlusconi è il lupo cattivo che soccorre le mamme quando i bambini fanno i capricci. Quelle mamme che stanno a trastullarsi davanti agli specchi e tra i fanghi delle spa. (metafora).
Anche nel campo della cultura le cose …

Lettera aperta a Letta

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

Cari Letta, Saccomanni e Giovannini facciamo due conti:
la chiusura e l'apertura d'anno è iniziata male per me che sono disoccupato e ho la sfortuna di essermi comprato casa quando avevo un lavoro. È iniziata male per le troppe tasse che sono costretto a pagare pur non avendo nessuna entrata. Non percepisco la pensione perché ho sessanta anni, quindi troppo giovane per l'INPS e troppo vecchio per il mercato del lavoro.
Oggi mi è pervenuta in busta prioritaria il saldo della Tares (€99,00) della casetta al mare, una casetta di appena 50 metri quadrati compresi i muri. Che sommati al saldo di 66,00€ fanno 165,00€.
se a questi aggiungiamo l'IMU o la TUC o IUC come preferite chiamarla, l'ACQUA, l'ENERGIA ELETTRICA e le relative voci addizionali; il condominio; il gas; e i lavori di manutenzione anche il più distratto degli uomini si accorge che possedere una SERCONDA CASA è un lusso! Stessa solfa per la prima casa (una casa di residenza cost…

Legge elettorale No emendamento salva Lega

Contro i pericoli usate la sacra furbizia. Lo ha detto papa Francesco il giorno dell'Epifania. E da quel giorno mi frulla in testa. Cerco di capire cos'è furbizia e cosa tatticismo. Qual'è il mio cammino e quanto può influire in quello degli altri.
Poi guardo agli accadimenti politici globali e vedo molte violenze e poche furbizie sacre.
Ad iniziare dal trattato machiavellico “il Principe”, al quale molti si riferiscono e lo prendono come vangelo per consacrare dubbie politiche se relazionate alle possibilità di sussistenza ed evoluzione culturale connaturate all'evoluzione tecnica e scientifica degli ultimi tempi. In ossequio ai quali tutti indistintamente potremmo convivere volgendo le singole attenzioni al bene comune.
Gianni Cuperlo non credo si sia munito dello scudo della sacra furbizia per superare il populismo del nuovo segretario Matteo Renzi. La mia sensazione è, in seguito al suo dubbio atteggiamento verbale, che voglia creare i presupposti politici per me…

l'afflato dei quarantenni

Italicum il treno per la salvezza di chi?Italicum. Se è il nome di un nuovo treno a noi del sud non ce ne fotte niente! Dove dovrebbe andare se la tratta jonica è stata smantellata e la tirrena è frantumata come la pazienza?
Chi si sta interessando di rinnovare la politica si è dimostrato attento alle formule ai presenzialismi in tv e alle passerelle in bici per far vedere di essere salutista. Nel presunto nuovo disegno di legge elettorale non si ravvisa niente che possa dare fiducia agli elettori perché ogni virgola è chiaro, è suggerita dai convincimenti dei segretari più forti. Cioè quelli che pensano di essere alla guida dei maggiori partiti.
Non so, ma posso immaginarlo, come mai il relatore sia uno di forza italia.
E mentre la riunione alla Camera slitta per accattivarsi i voti e far scendere la pillola alla lega nord abbassando la soglia dall'8 al 5% iniziano i contatti coi partiti che sono rimasti fuori dall'incontro dei divi.
Ovviamente non piace ai partiti piccoli…

mi faccio casa in 24 ore con stampa 3d

Hai un sogno e vuoi vederlo realizzato in circa 24 ore? Vuoi una casa o una scultura, insomma una di quelle opere che per realizzarle avresti dovuto saperne di attività che impegnano corpo e mente nonché di staticità e impasti cementizi? Ora non più! Definisci il tuo sogno e una stampante 3D lo realizza come tu lo vuoi.
La notizia arriva della University of Southern California, dove un gruppo di ricercatori coordinati dal professor Behrokh Khoshnevis, avrebbe realizzato una macchina in grado di stampare in 3D una casa delle dimensioni di 230 metri quadri nell'arco di appena 24 ore.
Il dispositivo sarebbe stato creato basandosi sul principio del countour crafting che prevede di effettuare processi di stampa "strato per strato" dedicati alla produzione di oggetti di grandi dimensioni come le abitazioni.
Una comunissima stampante 3D in versione gigante che al posto di resine sintetiche e polimeri per stampare il prodotto utilizza cemento che prende direttamente da una beto…

Cuperlo lascia Renzi sfascia la destra esulta

Renzi sfascia tutto. L'infiltrato mina dall'interno i valori fondanti del PD. La sua concezione padronale è un deja vu pericolosissimo che non ha nulla a che fare con la sinistra. Va be' che anche nelle sigle che si sono succedute l'ultima parola era sempre del segretario ma Renzi ha volutamente ignorato quanto la base vorrebbe che fosse e quali sono le differenze con la destra.
Listini piccoli e nominati a parte (di fatto ci sono sempre stati), premio di maggioranza e soglia minima elevata per varcare la soglia di Monte Citorio non sono di certo sinonimo di rappresentanza democratica.
Beghe e litigi personali a parte, salta all'occhio quanto e come i cittadini sono tenuti in considerazione dai nuovi manovratori quarantenni al potere.
Il dramma dei cittadini sudditi ha un nome preciso: LAVORO! E in nome di questo feticcio irraggiungibile si stanno consumando le peggiori porcate. C'e chi impone tessere di partito e chi donazioni. Imprenditori collusi con la polit…

Napolitano, affidi a Costituzionalisti la riforma elettorale!

Le riforme delle leggi dello Stato sono affari di tutti gli italiani. È con profondo rispetto e con un senso di malessere interiore che butto giù due righe e le affido alle correnti del web con l'auspicio che arrivino nelle mani e nelle menti giuste.
Il dissenso che regna in Italia, specie nei cittadini che si sono visti emarginati dalle furberie politiche degli ultimi anni, ha generato sfiducia nei partiti e nella classe dirigente. Perciò è inammissibile stare zitti e fermi davanti a riunioni tra soggetti privati che si arrogano il diritto di determinare il futuro dell'Italia e dei suoi cittadini.
No! non ci sto! Non posso dare carta bianca a Renzi & C. non sono titolati a riformare la Costituzione e la legge elettorale. Queste sono azioni serie e devono essere riviste, studiate a fondo da saggi costituzionalisti. Persone che mettono al centro la dignità dei cittadini specialmente dei deboli.
Non può essere Berlusconi e neanche Alfano e men che meno la sagra dei Letta, Gr…

Renzi, riforma elettorale. L'assedio continua

Cosa uscirà dal cilindro della politica condominiale? E chi è l'amministratore Letta il vecchio, Berlusconi, Renzi o Napolitano? E chi il segretario? Alfano, Casini, Cesa, Monti... L'assemblea si terrà? e con quale odg? Sarà un'altra porcata?
I presupposti ci sono tutti! Renzi, democraticamente, insiste. Vuole le riforme. Anche gli altri dicono, a parole, che vogliono il bene del Paese. Ma visti i retroscena politici e giudiziari, saranno in grado di sviluppare una legge elettorale che tuteli le minoranze e la democrazia? Insomma cercheranno formule per migliorare le condizioni delle rappresentanze o infileranno cavilli per mantenere in vita i privilegi della casta?
L'assedio delle istituzioni continua. I partiti dettano le regole. Impongono uomini e donne manovrabili nelle istituzioni che, guarda caso, ricadono nel titolo V della Costituzione che dicono di voler riformare per ridurre le spese della politica e snellirne le burocrazie. Mah...
l'assedio continua...

Scorie tossiche a Gioia Tauro

ACCORDO TRA STATI. Navi che trasportano armi chimiche, per decisione governativa, trasbordano i container incriminati tra Scilla e Cariddi. Così, all'improvviso. Emma Bonino sembra aver dimenticato le lotte dei radicali e fa passare sulle teste dei calabresi logiche che in altri tempi, lei stessa e i suoi compagni d'avventura, con Pannella in testa, avrebbe contestato con sit in e scioperi della fame.
In un'intervista sul Corriere della Sera, la responsabile della Farnesina ha spiegato: "La scelta non l'ho fatta io, ma mi pare che, dal punto di vista dei requisiti, l'indicazione del porto di Gioia Tauro sia conseguente. È un porto di eccellenza e le ragioni portate dal ministro Lupi mi sembrano convincenti".
Non fa storia Lupi, di lui si conoscono le idee destroide e le determinazioni prese sempre a senso unico.
Destra, sinistra. Centro. Comunque la si pensi, di fatto, “la più grande operazione di disarmo chimico degli ultimi dieci anni” è un abuso di po…

Ridateci la Prima Repubblica

È utopia immaginare una società diversa? Oserei dire: migliore? I giovani ai quali abbiamo (hanno) affidato le sorti dell'Italia sono il frutto di degenerazioni sociali incorreggibili? Consumismo appariscenza mediatica opportunismi possono essere debellati? Attualmente sembra impossibile!
E se questa è la nuova classe dirigente ARIDATECCE A PRIMA REPUBBLICA!

Boccia DeGirolamo Coppia d'assalto?

In questi mesi di governo Letta non è cambiato niente per i cittadini. Le aspettative sono state tutte disattese: la squadra dei quarantenni al potere ha calcato la peggior politica degli ultimi tempi.
Continuano le inchieste della magistratura sui rapporti ambigui tra malaffare e politica accattona. Continuano ad aumentare i sacrifici per i cittadini mentre sono salvaguardati i privilegi di chi sta benone. Senza farla lunga, la sensazione è che i comitati d'affari continuano ad esistere come prima se non meglio. È inammissibile l'arroganza della giovane ministra (Nunzia esponente di destra moglie di Boccia esponente del pd) nella vicenda che la vede coinvolta nell'abuso di potere a Benevento. (Pisapia, ex direttore amministrativo dell'Asl di Benevento, parla di "Proselitismo politico utilizzando la pubblica amministrazione e gli stipendi. E' voto di scambio". L'affare delle ambulanze e la società amica che assicura fondi al congresso del partito. Se…

Rai, anche il nonno s'incazza

Trilogia di violenza familiare pro canone Ma se il canone è una legge dello Stato perché buttare altri soldi per spot che suggeriscono violenze in famiglia?
Figli contro genitori. Mogli contro mariti e dulcis in fundo: Nonno shaolin contro nipoti!
Non sarebbe più educativo programmare dei palinsesti culturali degni di una società evoluta? Palinsesti che attraggono per i contenuti chiunque si trovi a guardarli e fruirne e non maledire la rai e quanti hanno monopolizzato e invaso l’azienda di spazzatura politica e mediatica?
Insomma, fare una televisione degna di  una società civile protesa al rispetto dell’altro, del diverso, piuttosto che inondare con una scarica di adrenalina un vecchio corpo stanco, fargli fare piroette acrobatiche, spaccare tutto e puntare con occhi minacciosi i giovani diseducati?

Notizie, gossip o Porno-grafie?

Notizie pruriginose dall'Italia e dal mondo. La materia prima non manca. Esaurito il filone Berlusconi e la sua corte, i giornalai gossippari, vanno a pescare le notizie pruriginose oltre frontiera. D'oltre Alpi arriva la presunta relazione amorosa tra Hollande e una giornalista. Tra le tante inutili facezie la cosa ridicola è la motivazione del perché il presidente dell'Eliseo indossa il casco sul motorino.
Secondo la giornalista che ha commentato la notizia sulla rete televisiva italiana il presidente francese indossa il casco per nascondersi.
Ma non finisce qui! D'oltre oceano arriva la stronzata giornalistica più grossa del secolo: Scandalo a New York. Il sindaco De Blasio mangia la pizza con la forchetta!
I più eruditi tentano l'assonanza filmografica con quanto di peggio è stato prodotto per narrare l'immigrazione Italiana in America ma dimenticano che l'Italo Americano De Blasio è andato a giurare da sindaco della più grande metropoli mondiale in metr…

Rai, violenza da spot

La violenza non passa mai di moda,evidentemente neppure nel 2014.

“Il canone si DEVE->VEDE”. E’ questo lo spot del canone rai 2014; nulla di così tanto anomalo se non fosse per la violenza delle immagini nei due spot sin’ora visti in tv.
Il primo spot vede come protagonisti 3 bambini assuefatti dalla tv, la madre e il padre intenti a scartare le bollette di casa. 
D’un tratto i genitori scorgono la bolletta del canone rai e decidono di stracciarla; risultato: la tv si accartoccia facendo una scintilla, i genitori si pietrificano e i bambini si alzano in piedi minacciosi: la femminuccia con le mani ai fianchi e con il viso imbronciato e minaccioso e i maschietti con i pugni chiusi in segno quasi di scontro rivale con i genitori.  Analoga filosofia nel secondo spot: una donna è intenta a guardare una fiction e il suo volto è colmo di pathos, nel frattempo torna a casa il marito: “ciao amore!” –“ciao” ammiccante. L’uomo guarda le bollette e elimina quella concernente il canone senza pens…

Crisi, la fa la politica ma la paga solo il popolo

Che abbia ragione Grillo?
I fatti lo dimostrano. Nessun uomo, partito o gruppo di persone, è in grado di scalfire i poteri consolidati dentro e fuori le mura delle istituzioni. Chiunque vada a governare continua a portare avanti leggi che impongono ai poveri e deboli cittadini di sostenere il peso maggiore delle crisi.
Forse a noi sfuggono le grandi linee strategiche e non riusciamo a capire la scienza dei numeri specialmente quelli che parlano di statistiche e che volano alto sulle vite delle persone reali che se non mangiano e si riscaldano quando fa freddo muoiono di stenti. Ma anche gli illuminati dirigenti sfugge l'elemento fondamentale del mercato: la richiesta! Se non c'è richiesta e l'offerta rimane invenduta c'è stagnazione nei mercati.
L'Italia è la terra del mito. L'eroe! E dopo Berlusconi ecco spuntare Renzi. Renzi chi? Un ragazzo allevato e buttato nelle piazze mediatiche dai soliti poteri forti. Gente che sa quello che fa. Ed ora eccolo qui a deci…

C'era una volta la Fiducia

La questione del lavoro giovanile.L'età, il lavoro, la cultura.
Alla casa del piacere della signora Gemma, ma anche negli altri bordelli d'Italia, c'era un cartello esposto. Singolare e fantasioso se fosse esposto oggi ma non privo di attenzione verso i giovani.
Singolare perché si leggevano modalità e tariffe con annessi e connessi tipo la saponetta normale o l'acqua di colonia sborsando una piccola aggiunta ma includevano, e per quei tempi era una sciccheria, acqua e asciugamano di tela.
Fantasiosa, molto fantasiosa per i nostri giorni visto come e quanto sono tenuti in considerazione i giovani dall'attuale classe dirigente, anzi, l'attenzione verso i giovani era "premurosamente educativa". che benevolmente elargiva un occhio di riguardo ai giovanotti di primo pelo che si affacciavano per la prima volta alle gioie della vita.

Signori, l'ossimoro è servito! Traete le dovute correlazioni tra l'iniziazione all'età adulta maschilista d'un …

Un tuffo nel passato

Annullare tempo e luoghi. Concentrare la propria attenzione su un soggetto qualsiasi seguirne i contorni indugiare sulle ombre per evidenziare i particolari in luce val bene una nota di biasimo.
È ciò che mi successe in prima elementare. Anno scolastico 1960/61. Sembra ieri.
Non stavo facendo nulla che potesse distogliere la classe. Anzi contrariamente al solito stavo fermo.
Osservavo attentamente il volto del capo indiano amico di Blek e tentavo di copiarlo sul quaderno a righe.
Il maestro, un tipetto burbero e scaltro come una faina mi colse alle spalle e con la sua vocetta stridula urlò: “Delinquente che stai facendo”. Veloce come una saetta mi strappò dalle mani in un solo colpo la striscia di Blek Macigno appena scambiata col compagno di banco e il quaderno dalla copertina nera.
Era un quaderno con molti disegni e pochi appunti per i compiti a casa. Il maestro dopo averlo sfogliato vergò due righe su una pagina bianca e m’intimò: “Non si rovina così il quaderno!”. Per …

Bugie e inerzia sfiduciano la classe dirigente

Abbassare i toni! Il suggerimento del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano è stato accolto. Politici e mass media pare abbiano trovato un'intesa. Non gridano. Ma solo quello. D'altronde è inutile fasciarsi la testa prima di aversela rotta.

Ciononostante, noi cittadini,continuiamo ad essere imprigionati in un incubo e quando sembra di aver trovato la via d'uscita e essere un tantino fuori ci troviamo dentro una matassa inestricabile, appiccicosa e stomachevole fatta di cavilli politici, furbizie e ruberie.
Troppi lupi famelici da sfamare dentro e fuori l'affare della politica. L'ultimo scandalo in ordine di tempo sfonda le residue speranze dei cittadini comuni. Gli stessi cittadini che stanno aspettando di capire quanto saranno tartassati ancora dallo Stato. Quanto ancora dovranno sborsare per essersi macchiati della colpa di “possedere un tetto sopra la testa” o avere pensato ai figli e investire i risparmi in una casa da lasciare loro.
Possibile che tutt…

Oliverio: se aprite i file viene giù l'Italia

La realtà fa un baffo a Dan Brown. Gli intrecci tra faccendieri, politica, massonerie e ordini religiosi superano di gran lungo la fantasia dei romanzieri.
I giornali, nei primi giorni di novembre 2013, riportano una notizia clamorosa:
Paolo Oliverio è agli arresti e...
Salvatore Renato, padre superiore dei Camilliani lo seguirà presto. Il perché è machiavellico. Avrebbe organizzato una finta audizione nei confronti di due chierici, per vincere le elezioni.  Fantomatiche indagini di polizia giudiziaria, quindi, per impedire agli stessi di partecipare alle votazioni per l’elezione del Superiore Generale presso l’Ordine dei Ministri degli Infermi, più noti come religiosi Camilliani, svoltesi presso la Casa del Divin Maestro ad Ariccia, in provincia di Roma, il 13 maggio 2013. Elezioni che si conclusero con l’elezione a Superiore Generale dei Camilliani proprio di Salvatore Renato.

Al centro della fantasiosa macchinazione, secondo gli investigatori, ci sarebbe stato il commercialista Paol…

Befana 2014 amara per i dipendenti Abramo

Lavoro, equità sociale, utopie e contraddizioni. Anche se molte sfumature rimangono incomprensibili, le linee guida del nascente 2014 iniziano a prendere forma ed esplicitano chiaramente i sacrifici che la maggior parte dei cittadini italiani siamo chiamati a sostenere.
In campo nazionale la bagarre sulla casa e sui tributi spalmati sui soliti contribuenti continua a cambiare nome ma non la sostanza, che, per certi aspetti, è peggiorata rispetto a quando si chiamava IMU.
Nel territorio calabrese i problemi si sommano in maniera esponenziale. In sintesi, una buona parte di cittadini sono proprietari di case; immobili in uso proprio come abitazioni principali o casette di villeggiatura che non producono reddito reale ma comunque soggetti a balzelli continui.
Luce, gas, spazzatura, acqua, urbanizzazione etc influiscono pesantemente sui bilanci familiari. Se a queste uscite non corrisponde un entrata adeguata si apre il baratro della disperazione. Sempre ché non subentrino malattie e sor…

BUON INIZIO 2014