Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Agosto, 2009

Escursioni estemporanee in Calabria, dal mare ai monti

La strada provinciale 382 sembra cucire in un serto i paesi montani di Palermiti, Centrache,Olivadi, Cenadi, San Vito sullo jonio, che, collegati a Squillace lido, sulla ss 106 jonica, da un capo e ChiaravalleCentrale dall’altro, nelle preserre aspromontane, invita i vacanzieri a inoltrarsi tra i monti e godere di quanto offre la natura.

E' un inno alla lentezza del tempo!

Lungo la provinciale gli alberi di fichi sembrano offrire i frutti maturi ai passanti e laddove la roccia è sormontata da piante grasse, protuberanze sanguigne ornano le pale carnose dei fichi d’india.

Nella tradizione popolare i frutti lungo la strada non hanno padroni e chiunque può allungare la mano e cibarsene, facendo attenzione, però, a non danneggiare l’albero e l’ambiente.

Oltre il centro abitato di San Vito sullo Jonio, una ripida stradina interpoderale conduce in un’oasi di ristoro allestita e curata dal personale forestale della Calabria.

L’area del lago Acero è situata tra i boschi dell’entroterra ca…

Semiotica e creatività al campo estivo uic Catanzaro

Parlare di semiologia ad una platea di ciechi può risultare assurdo!, ma grazie alla lungimirante azione di Luciana Lo Prete, presidente dell’unione ciechi di Catanzaro, anche questo anno, all'interno dei programmi riabilitativi del campo estivo per non vedenti e ipovedenti, è stato attivato il laboratorio di semiotica e creatività.

Laboratorio che invita i partecipanti all'analisi dei saperi e del fare umano.

Se consideriamo il dato iniziale dei prodotti finiti che troviamo facilmente nei supermercati, vale a dire il pane, la pasta e come l’uomo abbia aguzzato  l’ingegno e compreso come coltivare il grano, trasformarlo in farina, impastarlo, lasciarlo lievitare, cuocerlo, ci accorgiamo della complessità che sta dietro all'elaborazione/invenzione di una semplicissima ricetta.
Di come l’origine del pane, della pasta, ecc. divenuti beni compiuti dopo complesse fasi di lavorazioni, non esisterebbero se, appunto, non ci fosse stata una ricerca attenta degli elementi e della lor…

Calabria, storia, mitologia, realtà

Calabria tra storia, mitologia e realtà


Scyllaceum, la più importante città dei Brutii, (…) situata nel golfo adriatico, sta come un grappolo d’uva sospeso ai colli, né si solleva in alto con erta difficoltosa se non per osservare con piacere campi verdeggianti e la cerulea superficie del mare. Essa guarda il sole appena sorge, senza bisogno che l’aurora l’annunzi, poiché non appena vibra i suoi primi raggi, subito mostra tutto il suo luminoso disco. Essa mira Febo che si rallegra di riflettere colà la chiarezza della sua luce, di che, superando la stessa Rodi, a ben ragione può chiamarsi patria del sole. Rifulge di una luce chiarissima e, dotata di un clima assai mite, ha inverni pieni di sole ed estati fresche; e senza alcuna tristezza passa il tempo dove non si hanno a temere malanni (…)”

Così descriveva la sua Squillace il senatore Flavio Magno Aurelio Cassiodoro, fine studioso della cultura gotica e romana, nonché politico alla corte di Teodorico.

Cassiodoro realizzò la prima univ…

Sila, mamma Natuzza in preghiera

Man mano che saliamo verso i monti della Sila la temperatura si abbassa, ma nel frattempo, almeno fin quando non saremo prossimi ai castagni di S.Elia o meglio ancora ai faggi di Cutura, si deve ricorrere al sistema refrigerante dell’auto per facilitare il viaggio.  Sono le 14. Il boccone buttato giù velocemente rimane sullo stomaco. Sta fermo lì, nello stesso punto da qualche minuto.  Bevo un sorso d’acqua mentre guido con la speranza che scenda: nulla!
Superato Catanzaro nord, nella periferica Piterà l’aria è decisamente più fresca. Accosto la macchina alla fontana e bevo. Finalmente il boccone va giù.
La vegetazione cambia repentinamente: ulivi, querce, castagni, faggi, pini.
Marinella di Taverna, nello spiazzo circondato dalla collinetta, è allestito l’altare. 
La Santa Messa sarà celebrata alle 17.  Ai margini della piazzetta i bancarellari di mostaccioli sonnecchiano sotto le tende dei camioncini.  Il sole è alto. Ci rifuggiamo nel bar.
La gente inizia a prendere posto oltre le…

Famiglia e tradizioni in Calabria

In qualsiasi luogo può capitare a chiunque d’incontrare una bella famigliola allargata composta di nonni, zii e zie, mamme e papà, intenta a fare sane e robuste scampagnate, ma mai come in Calabria.
Da noi è radicato il concetto di famiglia tradizionale e il consequenziale “rinnovo” del capostipite. Detto ciò, si capisce bene l’uso dei nomignoli adottati per distinguere: Domenico di Mario, Mario di Domenico, Domenico di Vito, Carmelo o Pasquale; quindi: Mimì, Dòdò, Mico, Mimmo... è chiaro che, laddove vige la cultura della tradizione popolare, rinnovare i genitori trasferendo il nome a figli e nipoti è una consuetudine ancora in atto.

E se un estraneo, un forestiero chiama Domenico nel gruppo nutrito della famiglia?
C’è la possibilità che, l'estraneo, disconoscendo l'intreccio di nomi e nomignoli, nel chiamare una persona del nucleo familiare che rispetta le tradizioni resta in attesa perché nessuno si gira: il destinatario non risponde perché abituato al nomignolo, oppure ris…

Raffaele Basso, chirurgo e pittore in Catanzaro

Quando si dice il caso:
Giorni addietro ricordavamo insieme ad alcuni amici e conoscenti la figura di Raffaele Basso, noto chirurgo e pittore in Catanzaro; le sue origini pugliesi si percepivano appena, d’altronde viveva a Catanzaro dal 1953 e per quanti nati come me negli anni cinquanta, se non attenti e interessati a temi specifici come la pittura o la sanità, era appieno catanzarese anche se, come già accennato, veniva da Mattinata, un paesino del Gargano, dove era nato nel 1908.

Ricordavamo la sua determinazione pittorica, nel gesto come nella campitura cromatica; la sintesi grafica, il segno acquerellato che riportava alla mente Andrea Cefaly. Erano gli anni settanta!

Oggi, per caso, mi capita tra le mani una pubblicazione: “la deposizione nell’arte, un viaggio attraverso gli acquerelli di Raffaele Basso”, curato dalla nipote Serena Basso, edito da Gangemi Editore.

Nel leggere la pubblicazione la mia mente vola agli incontri organizzati per valorizzare il parco archeologico di Ro…

23 agosto, buon compleanno Mamma Natuzza

Buon compleanno Grande Anima

Il 23 agosto è previsto uno spettacolo musicale presso la fondazione “Cuore Immacolato di Maria Rifugio delle Anime” in Paravati di Mileto, nella provincia di Vibo Valentia per festeggiare gli ottantacinque anni di Mamma Natuzza. Alla festa partecipano personaggi dello spettacolo noti al grande pubblico; tra gli ospiti: Al bano, Gigi D’alessio, Manlio Dovì, Luisa Corna…

Conoscendo l’umiltà di Natuzza, immagino il suo imbarazzo per festeggiamenti così pomposi. Lei, che si definisce verme di terra e soffre per le storture operate dagli egoismi umani -principali cause di sofferenze inflitte all’umanità ed agli incolpevoli, in quanto deboli e sprovveduti, giovani- una festa simile, senz’altro la intimidisce; però, analizzando tutti gli aspetti che lo show produce in termini di afflussi giovanili e non solo, il suo disagio può essere mitigato dalla probabilità che l’evento avvicini per la prima volta gente che fino ad ora neanche immaginava di recarsi in un luo…

social forum e gradimento popolare: share e supremazia condivisa

Attraverso i social forum c’è l’opportunità di far conoscere le proprie opinioni agli utenti del web. La pubblicazione dei post o degli articoli delle testate giornalistiche presuppongono l’avvio di un confronto tra chi pubblica, suggerisce o sostiene una certa notizia.
Il confronto dialettico serve ad entrambi ma anche al terzo che legge per capire, analizzare e correggere eventuali incomprensioni. A maggior ragione, se chi opta per il no, in caso di voto, si nasconde dietro l’anonimato, il lettore anonimo dovrebbe motivare il disappunto scaturito dalla lettura per fugare eventuali strumentalizzazioni partigiane da parte di quanti hanno mire poco edificanti.
Internet dà l’opportunità a chiunque di esprimere le proprie opinioni e la prerogativa democratica del mezzo di comunicazione di massa non è quella di scimmiottare il mercato delle notizie con le regole del gradimento popolare ruffiano, bensì quella di poter esternare in maniera genuina sane opinioni, se pur contrastanti, comunq…

ora di religione: bagarre tutta italiana

Il disappunto della Cei e il ricorso della Gelmini, sull’ora di religione, -ennesima bagarre tutta italiana che prende spunto dalla decisone del Tar di annullare il decreto Fioroni del 2007 sui crediti formativi inerenti l'ora di religione, di fatto attua una discriminante che mette in subbuglio il pianeta scuola.
La sentenza, nel ritenere gli insegnanti di religione non docenti perchè designati in base a graduatorie non ministeriali stravolge i piani formativi e le autonomie scolastiche.
Anche Le nomine dei docenti dell'Università Cattolica del Sacro Cuore e dei dipendenti istituti sono subordinate al gradimento, sotto il profilo religioso, della competente autorità ecclesiastica, come recita l'accordo dei patti lateranensi modificati nel 1985.
Sorge una domanda: se gli insegnanti di religione operanti nelle scuole pubbliche reclutati con lo stesso criterio, avvalorato dallo stato repubblicano, sono esclusi dagli scrutini, i docenti universitari della Cattolica possono …

reggae music alla discoteca Tempio di Atlantide con Shaggy

Shaggy è al tempio di atlantide il 18 agosto ‘09.
Il cantante giamaicano, considerato uno dei più grandi talenti della Reggae music è ospite al Tempio di Atlantide, Montepaone lido, tra Catanzaro e Soverato.
Ancora una volta il management del tempio stupisce. Dopo Davide Rossi, i T.O.K., Molella, è la volta di Shaggy, mr boombastic.
Nonostante siano trascorsi 12 anni dalla famosissima boombastic, Shaggy, ha mantenuto inalterato il suo stile; e martedì 14 agosto, quanti non si lasceranno sfuggire l’evento potranno constatare e apprezzare le novità musicali dell’eclettico Shaggy.
In “Bonafide Girl”, estratto dal suo nuovo album “Intoxication”, Shaggy ripropone il duetto con Rik Rock, risultato decisamente simpatico ed orecchiabile che, a differenza delle precedenti hit, però, enfatizza poco il ritornello e dà più spazio alla melodia della base.

brigantaggio, mafia, ndrangheta, camorra: miniere x il mercato delle parole

Il fenomeno del brigantaggio, inteso come autotutela romantica dei diritti fondamentali dell’uomo, scaturito dalla ribellione alle angherie delle autorità preposte, avrebbe dovuto cessare di esistere con l’avvento dello stato democratico, la gestione popolare della cosa pubblica e, dato non secondario, dalle azioni delle associazioni politiche e sindacali. Purtroppo, ciò non è avvenuto!

Il brigantaggio storico si trasforma. Penetra nelle associazioni professionali, politiche, culturali e persino religiose. Non si tratta più di un fenomeno di autotutela per la sopravvivenza ma diventa una holding a tutti gli effetti.

La nuova veste imprenditoriale fa sì che gli schieramenti contrapposti in stato e antistato coabitino.
Il malaffare non è un concetto astratto o un esercito armato da combattere; è lo stile di vita dei soggetti con una forte connotazione egoistica, presenti e attivi nella società, cresciuti in situazioni di bisogni egocentrici impellenti. Pronti all’azione buonista, attent…

installazioni di Oppenheim nel parco archeologico della Calabria

Dennis Oppenheim (Electric City, USA, 1938) fa parte di quella generazione di artisti americani che ha contribuito in modo determinante a rinnovare l’idea e i linguaggi dell’arte contemporanea.
Nel 1968, in riferimento ai suoi primi “earth-works”, Lucy Lippard conia il termine “dematerializzazione”sottolineando una caratteristica dominante e originale nel lavoro di Oppenheim, vale a dire la trasmigrazione di una forma da un materiale o un oggetto all’altro, divenendo simbolo del fare, comunque segno fisico di un divenire che non ha fine.
Le sue opere, dalla fine degli anni sessanta a quelle più recenti, testimoniano il piacere corporale del fare in cui sono coinvolti il tatto, l’idea epidermica della forma, l’oggetto, il gusto della rivisitazione giocosa, goliardica delle cose. Il trasferimento di una forma da un contesto all’altro (idea non manipolatoria) si intreccia con quella di impronta che richiama pur sempre la mano e il toccare. Nel 2004 struttura l' Oggetto allargato p…

oppenheim tra i resti archeologici di scolacium

Tutte le opportunità sono da sfruttare, specie se consentono il recupero e la conservazione dei beni archeologici. Anche la commistione tra contemporaneo e antico può essere un ottimo mix e volano divulgativo di luoghi, a condizione che, la parte debole dell'anello culturale, vale a dire reperti recuperati, portati alla luce da mani sapienti, e quelli da recuperare vengano preservati e tutelati in ogni loro aspetto.

Le opere dell'artista statunitense Dennis Oppenheim, sparse nel Parco Archeologico di Scolacium a Roccelletta di Borgia, dovrebbero essere utili allo scopo; attrarre pubblico, fare discutere e divulgare.

Oggi, 10 agosto 2009, munito di macchina fotografica, dopo una lunga attesa causata dall'intasamento della ss 106, finalmente m'inoltro nell'area archeologica.
I resti rossicci della basilica medioevale di S. Maria della Roccella proiettano la mastodontica ombra sull'ingresso. La strada lastricata in pietra funge da percorso e guida i pochissimi vis…

14 agosto, dj molella al tempio di atlantide

Molella inizia ad esprimere il suo talento all'età di 14 anni mixando musicassette per gli amici; a 15 anni è al microfono di piccole radio locali e nel 1986, il grande salto su Radio Deejay; qui, Maurizio debutta come regista, dall'altra parte del vetro ci sono prima Gerry Scotti e poi Amadeus. Dopo qualche mese arriva il suo primo “Megamix”. Un anno dopo Molly è sempre in consolle a Radio Deejay ed al microfono c'è Lorenzo Cherubini (Jovanotti) il programma è il mitico “1-2-3 Casino”.
Diversi i remix: Vasco Rossi con "Rewind" e "Ti prendo e ti porto via" con i quali vince l'Italian Dance Awards nella categoria "miglior remix"; Rino Gaetano "Ma il cielo è sempre più blu", hit dell'estate 2003 che spinge la raccolta del mito degli anni ‘70 al numero uno in Italia; Gemelli diversi "Mary" con il quale si aggiudica nuovamente nell'Italian Dance Awards il premio "miglior remix 2003"; Boy George, ATB…
Del …

Shaggy, mr boombastic, al tempio di atlantide

Quanti conoscono Orville Richard Burrel? Ricordate? quello di Boombastic. Shaggy.
Il cantante giamaicano, considerato uno dei piu' grandi talenti della Reggae music è il nuovo ospite del Tempio di Atlantide
Shaggy (il nome prende spunto dal cartoon Scoobie Do) e' diventato famoso in Italia con la sua 'Mr. Boombastic' (colonna sonora per una pubblicità di jeans) che vinse il 'platino' nel 1995.
Nonostante sia trascorso del tempo dalla famosissima boombastic, ben 12 anni, ha mantenuto inalterato il suo stile; e martedì prossimo, 18 agosto, avremo la conferma; anche se, ascoltando il nuovo singolo, “Bonafide Girl” estratto dal suo nuovo album “Intoxication”, uscito il 5 dicembre, Shaggy ripropone il duetto con Rik Rock, il cui risultato è decisamente simpatico ed orecchiabile.
A differenza delle precedenti hit, però, “Bonafide Girl” sembra possedere una minore enfatizzazione sul ritornello e da più spazio alla melodia della base.

lettera di una adolescente

Ciao so che tu scrivi su un blog me la pubblichi? Così tanto per scherzare un po’.
Nascosta dietro gli occhiali modello Arisa, la ragazza mi porge un foglio scritto a matita:

L’anno scolastico si è chiuso. Gelmini o non Gelmini, i problemi nell’ambito del pianeta scuola sussistono ed a volte peggiorano per la mancanza di oculatezza; ma non è di questo che voglio parlare! Piuttosto voglio ricordare alcuni momenti trascorsi con le mie amiche del 1° liceo classico.
In primis la festa di fine anno organizzata dai rappresentanti d’istituto in una location in riva al mare, sugli scogli della costa jonica.
Appuntamento ai giardini alle 22,30. partenza in perfetto orario, o quasi, per colpa dei soliti ritardatari…
A questa età, il fuoco dei primi innamoramenti brucia i pensieri ed un casino di film si proiettano nella mente di noi ragazze e ragazzi. Io, ancora non ho il ragazzo e vedendo quanto sono stronzi, per come se la menano, non intendo cadere nella trappola! E poi a che mi servirebbe u…

Arte, importanza del non-metodo

L’esperienza fin qui accumulata mi suggerisce di continuare nella ricerca del “non-metodo” per quanto concerne il fare come azione gratificante dell’uomo. Per “non-metodo” intendo l’assenza assoluta di programmi aprioristici così come intesi nelle scuole di pensiero, siano esse istituzionali, private o diversamente definite.
La creatività è in netta relazione col gioco. Il gesto gratuito è privo di coercizioni e chi lo pratica non ha paura di sbagliare o fare brutte figure. Spesso si ha pudore ad esternare i propri sentimenti e la timidezza è, conseguenzialmente, mascherata con atteggiamenti arroganti quando si è posti davanti a teorie prestabilite che non lasciano margini di errore. Infatti, chi ha problemi relazionali si chiude al nuovo; evita di interagire ed assume arie di distaccato disimpegno nelle azioni che richiedono padronanza di abilità manuali o corporee.
Pertanto, ritengo poco indicato parlare di arte terapia assecondando i criteri clinici o psicoscientifici. La terapia …

8 e 9 agosto 2 grandi eventi al tempio di atlantide

Davide, figlio di Vasco Rossi, dj di una notte speciale al Tempio di Atlantide.
Di Vasco è inutile parlare; è sufficiente dire che è la bandiera italiana della musica rock in campo internazionale con un seguito di fans dalla connotazione anagrafica variegata che comprende, appunto, vecchie e nuove generazioni. Il popolo dei Vascolizzati è una marea in piena che inonda tutti gli spazi in cui si esibisce il rocker italiano.
Davide, degno figlio d'arte, oltre che validissimo dj è anche attore; ha al suo attivo film come: Il sogno di Dean, scritto e diretto da Abiel Mingarelli; Il posto dell'anima, sotto la guida di Riccardo Milani; Caterina va in città, regia di Paolo Virdì; Sopra e sotto il ponte, di Alberto Bassetti; Scusa ma ti chiamo amore, di Federico Moccia e Albakiara, sempre scritto da Moccia con la regia di Stefano Salvati; mentre per il piccolo schermo ha partecipato alla mini serie tv "lo zio d'america 2" e "provaci ancora prof!" entrambe diret…

agosto in musica al tempio di atlantide in Montepaone lido

Lungo la statale 106 jonica, nel tratto tra Catanzaro e Soverato, la natura è stata più che prodiga. Subito dopo Squillace lido, Copanello di Stalettì; la scogliera e le vasche naturali negli scogli di Stalettì, dove, per opera di Cassiodoro vi fu il primo allevamento di acquacultura tra gli anfratti naturali; i dirupi dominati dallo sguardo di chi percorre la sede della vecchia strada statale 106, all’altezza di Pietragrande di Montauro, un leggero declivio annuncia la pianura. Subito dopo una larga curva, l’insegna indica l’uscita per Montauro, Montepaone, Gasperina. I territori di Montauro e Montepaone hanno la fortuna di possedere, entro i rispettivi confini, luoghi turistici e attrattive. Tra i locali, dove poter trascorrere la notte dei weekend, il più importante per selettività musicale, capienza e, quindi, professionalità è il Tempio di Atlantide.
La nuova gestione ha saputo rilanciare la discoteca e tutto l’hinterland. Il servizio d’ordine cura meticolosamente la viabilità e…

9 agosto, i t.o.k. al tempio di atlantide

Il 9 agosto, al tempio di atlantide sono di turno i T.O.K

gruppo dancehall proveniente da Kingston , Giamaica, formato da : Alistaire "Alex" McCalla, Roshaun "Bay-C" Clarke, Craig "Craigy T" Thompson, e Xavier "Flexx" Davidson.
Si tratta di un gruppo noto a livello internazionale; le Hits più ascoltate sono: " Footprints" , "Gal You Ah Lead", "Chi Chi Man" e "Eagles Cry".

barbarie ambientali, incendi nel golfo di squillace

Autocombustione?
È obbiettivamente difficile che si sprigioni un fenomeno spontaneo di autocombustione in mezzo alla natura rigogliosa anche con una temperatura di oltre 30°. Gl’incendi estivi, il più delle volte, sono la conseguenza di azioni dolose. Azioni attuate da chissà chi e scaturite da chissà quale contorto modo d’intendere la vita… Qualsiasi analisi è ininfluente. Certamente non farà cambiare le mentalità rozze, visto che i piromani continuano a dare sfogo agli istinti primordiali. Un tempo i pastori davano fuoco agli sterpi così da far spuntare l’erbetta tenera per cibare gli armenti; e, la pratica, tenuta sotto controllo, serviva a qualcosa. Ora si appicca il fuoco a boschi di conifere, uliveti, vigne, case! Tanto per il piacere vandalico di danneggiare qualcuno…
Lo sdegno è la reazione genuina di quanti non accettano la sottocultura del delinquere come concetto territoriale.
Di certo piange il cuore e si resta annichiliti davanti ad uno scenario ambientale che per formar…

l'8 agosto, al tempio di atlantide si balla col dj Davide Rossi, figlio di Vasco

mezzanotte del 1 agosto 2009
File di macchine parcheggiate nei pressi della stazione di Montepaone lido e poi sù, lungo lo svincolo che porta alla corsia per Soverato, Locri, Reggio Calabria, dove c'è l'ingresso della discoteca "il Tempio di Atlantide" una fiumana variegata in quanto ad età, espressioni lessicali, modo di vestire, ma accomunata dalla voglia di trascorrere una notte fantastica, inonda la strada. Stando al movimento vivace, ai sorrisi di soddisfazione degli avventori, la notte inaugurale si presenta soddisfacente! I locali di ristroro della cittadina jonica sono affollati ed anche lo spiazzo davanti al Tempio è pieno di ragazzi. Ora gli organizzatori, con estrema professionalità, gratificati dal riscontro del pubblico propongono per il prossimo appuntamento Davide, figlio di Vasco Rossi, dj di una notte speciale.
Vasco; bandiera italiana della musica rock in campo internazionale con un seguito di fans dalla connotazione anagrafica variegata che compren…